Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Spaccò la testa ad una quindicenne con un pesante sasso

Galles: rischio ergastolo per il 16enne che uccise la findanzatina per scommessa

Si era vantato dell'omicidio anche su Facebook

Galles: rischio ergastolo per il 16enne che uccise la findanzatina per scommessa
29/07/2011, 09:07

SWANSEA (GALLES) - Rischia l'ergastolo Joshua Davies, il ragazzo di 16 anni che lo scorso 23 ottobre uccise la 15enne Rebecca Aylward. Il giudice, confermando la colpevolezza dell'imputato, aspetta l'esito delle perizie psichiatriche per quantificare la pena. Ma c'è la possibilità che venga decisa la condanna "a discrezione della Sua Altezza regnante", cioè l'ergastolo; una pena che viene data solo ai terroristi e alle persone considerate mentalmente troppo instabili per uscire dal carcere.
Ma i fatti tendono a far pensare che Joshua sia èperiocoloso. Tutto inizia nelle discussioni con gli amici su Facebook e nella vita reale. Ad un certo punto scommette con un amico che avrebbe ucciso Rebecca, con cui un anno prima aveva avuto una breve storia di tre mesi nel 2009. Poi i due si erano lasciati, ma Joshua non intendeva fargliela passare liscia. E così il 23 ottobre 2010 la invita ad incontrarsi in un bosco, e lei accetta, felice perchè - come ha detto alla madre, prima di uscire di casa - sperava di tornare insieme a lui. Ma all'appuntamento non va come lei spera: Joshua prima tenta di strangolarla, poi la butta a terra, afferra un masso grande quanto un pallone da football (in aula un agente dela Polizia ha avuto bisogno di due mani per sollevarlo) e l'ha colpita almeno 6 volte alla nuca, fino a sfondarle il cranio, uccidendola. Dopo di che è tornato tranquillamente a casa, parlando con gli amici di quello che aveva fatto e il giorno dopo si è gustato il premio per la scommessa vinta: una ricca colazione all'inglese.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©