Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Galletti:"Paese colpevole dello stupro della Terra dei Fuochi" -video

Il ministro all'Ambiente a Napoli

.

Galletti:'Paese colpevole dello stupro della Terra dei Fuochi' -video
27/03/2014, 12:41

Aggiornamento delle ore 17.30

Tappa anche a Taverna del Re a Giugliano, dove ad accogliere il ministro c’era don Maurizio Patriciello, il parrocco di Caivano, attivo sulla lotta contro i roghi tossici. Poi visita a Città della Scienza, dove ha partecipato all’inaugurazione dell’Energymed, e dove ha parlato delle bonifiche di Bagnoli. “Abbiamo i 48 milioni e siamo pronti a sottoscrivere l'accordo di programma su Città della Scienza. Da parte del ministero non c'è nessun ritardo sulla bonifica di Bagnoli", ha dichiarato alla stampa, aggiungendo: . "Siamo pronti a sottoscrivere l'accordo di programma, non vorrei che sembrasse un ritardo da parte nostra". “Senza bonifiche di Bagnoli non si va da nessuna parte", ha invece detto il sindaco di Napoli Luigi De Magistris in merito alla ricostruzione di Città della Scienza. Infine il ministro Galletti è stato alla parrocchia di Don Maurizio a Caivano, dove ha incontrato i Comitati della Terra dei Fuochi, ai quali ha ribadito il suo impegno per garantire la tracciabilità dei rifiuti. 


“La terra dei Fuochi è un territorio stuprato”. Esordisce così il ministro all’Ambiente Galletti al suo arrivo a Napoli. "Verrò in Campania”, ha aggiunto Galletti, “molto spesso perchè questa terra merita di essere restituita ai cittadini campani, ma anche a tutta l'Italia". Il ministro ha parlato anche di responsabilità: “Ci sono responsabilità che vanno del nord al sud e nessuno se ne può tirare fuori, per questo è un problema nazionale".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©