Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

San Giorgio a Cremano. Due piste: camorra o racket

Gambizzato il titolare della pizzeria "da Roberto"


.

Gambizzato il titolare della pizzeria 'da Roberto'
07/01/2010, 22:01

AGGIORNAMENTO ORE 9
SAN GIORGIO A CREMANO - Si chiama Roberto Ruocco, 32 anni, titolare della pizzeria "da Roberto", l'uomo ferito ieri sera in un agguato a San Giorgio a Cremano in via Giuseppe Di Vittorio. Tre malviventi, a bordo di una motocicletta di grossa cilindrata ed uno scooter di "appoggio", hanno raggiunto il locale. Il passeggero della moto è sceso dalla sella, è entrato in pizzeria e sotto gli occhi increduli dei dipendenti e dei clienti, si è diretto con passo spedito verso Roberto Ruocco, lo ha raggiunto, ha estratto la pistola e lo ha ferito con 5 colpi. Pochi secondi ed è scappato scortato dai complici. Un'azione da vero professionista. Deciso, con le idee chiare, senza incertezze.
La vittima è stata trasportata all'ospedale. E' in condizioni gravi ma non rischia la vita.
Le indagini vanno avanti a tutto campo, un vero e proprio giallo da chiarire. Le piste più accreditate sono due: si tratterebbe di un regolamento di conti all'interno della criminalità organizzata oppure un atto intimidatorio per costringere il proprietario della pizzeria a pagare il racket. Ci sono degli aspetti che non vanno trascurati. I killer non hanno agito per uccidere. Si tratta di una intimidazione che, però, se legata alle estorsioni, segna il salto di qualità delle cosche locali soprattutto per la durezza dell'azione rispetto alle consuetudini. Sugli equilibri criminali, invece, bisogna sottolineare che per anni ha imposto il proprio dominio sul territorio, quello degli Abate, è in caduta libera. E' ridotto all'osso. E tutta l'area è entrata nelle mira delel cosche in espansione che arrivano da Barra, i Cuccaro-Aprea, ed i famigerati Mazzarella di San Giovanni.



SAN GIORGIO A CREMANO (NA) - Ennesimo agguato di Camorra a San Giorgio a Cremano. L'irruzione di stampo camorristico ha coinvolto il titolare di un ristorante, Roberto Ruocco, che è stato gambizzato all'interno dei locali del suo esercizio commerciale. I malavitosi hanno fatto irruzione all'interno del ristorante Da Roberto, ubicato in  via Giuseppe di Vittorio, quando sull'orologio scoccava l'ora delle 19:30. Due sicari per un nuovo tentato omicidio che scuote la tranquillità del comune in provincia di Napoli, noto per aver dato i natali a Massimo Troisi. Gli inquirenti adesso indagano sull’identità dell’uomo ferito gravemente e trasportato d’urgenza all’Ospedale Loreto Mare di Napoli. Ancora sconosciute le cause, controllate il sito per eventuali aggiornamenti sul caso.

Commenta Stampa
di Giovanni De Cicco e Livio Varriale
Riproduzione riservata ©