Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Napoli, operazione della polizia nel quartiere di Barra

Gara di solidarietà per il possesso di un revolver, 4 arresti


Gara di solidarietà per il possesso di un revolver, 4 arresti
10/03/2009, 15:03

Giovanni SANGES, di 18 anni, Anna DI PIERNO, di 30 anni, Salvatore DONADEO, pregiudicato di 33 anni, e Carmine D’AMBROSIO, pregiudicato di 40anni, sono stati tutti arrestati, dagli agenti del Commissariato di Polizia San Giovanni-Barra, perché responsabili del reato, in concorso tra loro, di detenzione illegale di arma da sparo clandestina, avente matricola abrasa.

I poliziotti, nell’ambito di una specifica indagine di Polizia Giudiziaria, nella serata di ieri, hanno effettuato una perquisizione presso l’abitazione della sorella di D’AMBROSIO.

Ancor prima di accedere all’interno dell’abitazione, gli agenti hanno udito delle voci  di persone che erano in procinto d’uscire, dopo aver salutato i presenti.

All’apertura della porta, infatti, D’AMBROSIO, che aveva accompagnato SANGES all’uscio, si è trovato innanzi a se i poliziotti e, a tal punto, sono stati trattenuti tutti in casa per i dovuti controlli.

Nel corso della perquisizione, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato, all’interno di un piccolo armadio aperto, ubicato nel corridoio, una pistola tipo Revolver mod. Trident 38 Special, completa di 6 cartucce calibro 38.

Alla specifica domanda degli agenti di chi fosse l’arma rinvenuta, DONADEO si assumeva la detenzione ma, successivamente, dopo che i tre erano stati fatti accomodare in cucina, in un profondo clima di omertà, fatto di sguardi, cenni e mezze parole, cambiando la precedente versione, all’unanimità tutti decidevano che le responsabilità erano da attribuire a SANGES, l’unico incensurato tra i tre. 

Dopo poco, anche D’AMBROSIO, contrariamente a quanto asserito in precedenza, si dichiarava l’unico responsabile dell’arma in questione.

I poliziotti hanno arrestato tutti i presenti conducendo DI PIERNO al carcere di Pozzuoli ed i tre a quello di Poggioreale.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©