Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Corpo di Daniele trovato martedì sugli argini del Tevere

Gay ucciso a Roma, fermato tossicodipendente


Gay ucciso a Roma, fermato tossicodipendente
09/01/2014, 18:13

Il responsabile della morte di Daniele Fulli, il parrucchiere di 27 anni, omosessuale, il cui corpo è stato rinvenuto martedì sugli argini del Tevere, nella Capitale, potrebbe avere un nome ed un volto. Stamane, infatti, la squadra mobile di Roma ha fermato un tossicodipendente romano di 32 anni. I due si conoscevano solo da qualche giorno. Il delitto è avvenuto sul luogo del ritrovamento del cadavere dopo un rapporto. L'omicida ha colpito mortalmente Fulli con un punteruolo.
Del 27enne non si avevano più notizie dallo scorso 4 gennaio e il corpo senza vita è stato rinvenuto in un canneto,nella zona della Magliana. A occuparsi delle indagini è il procuratore aggiunto Pierfiliipo Laviani che, con il pm Maria Caterina Sgrò, sta procedendo per omicidio volontario. Per gli inquirenti "il movente è passionale". 

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©