Cronaca / Droga

Commenta Stampa

GDF Avellino: sequestrati 24 grammi di cocaina


GDF Avellino: sequestrati 24 grammi di cocaina
11/04/2009, 13:04

Nell’ambito dello specifico piano d’interventi a contrasto della diffusione di sostanze stupefacenti e psicotrope che, in relazione al maggiore movimento di mezzi e persone, è stato in questo periodo di festività pasquali dal Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Avellino, colonnello Mario IMPARATO, un’altra importante operazione ha portato ieri sera al sequestro di ben 24 grammi di cocaina ed all’arresto dei 2 soggetti responsabili.
 
Più nel dettaglio, nella notte tra venerdì 10 e sabato 11 aprile i finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Avellino, agli ordini del tenente colonnello Maurizio GUARINO, provvedevano ad attivare uno specifico posto di blocco in corrispondenza del casello autostradale dell’A-16 di Castel del Lago, nel comune di Venticano (AV).
 
Nel corso del servizio, intorno alle ore 20.45, i militari notavano che una Lancia Y con due soggetti a bordo, poco prima di raggiungere l’area ove era stato disposto il posto di blocco, sembrava attardarsi all’atto di uscire dall’autostrada: in particolare l’auto, ancora distante dal posto di controllo, veniva notata avvicinarsi alla carreggiata per poi avviarsi verso i militari solo dopo aver lasciato cadere qualcosa sul ciglio della strada.
 
Mentre l’auto veniva ovviamente fermata al posto di blocco, alcuni militari raggiungevano prontamente il punto della carreggiata ove era stata vista accostarsi e recuperavano sul posto un sacchetto con delle capsule contenenti della polvere bianca che, sottoposta ad analisi speditiva a mezzo NARCOTEST, rivelava immediatamente la colorazione tipica dello stupefacente ed, opportunamente quantificata, si rivelava essere grammi 18 di cocaina.
 
Nel frattempo si dava corso ad una accurata perquisizione del mezzo ed i due ragazzi venivano identificati per tale G.D. (di anni 28), conducente dell’autovettura, e per tale V.M. (di anni 24), passeggero, entrambi nati a Benevento. La perquisizione dava esito negativo ma, in considerazione delle particolari modalità del sequestro e del nervosismo dei ragazzi, i finanzieri decidevano di recarsi  presso i domicili dei fermati onde verificare l’eventuale presenza di altro stupefacente.
 
Mentre i due giovani venivano condotti presso il Comando di via Pontieri, venivano allertati altri colleghi del Nucleo di Polizia Tributaria che, contestualmente si portavano presso le due rispettive abitazioni, site in Pesco Sannita (BN): le perquisizioni locali ivi condotte consentivano di rinvenire, presso l’abitazione del suddetto G.D., ulteriori grammi 6 di cocaina, già predisposta per lo spaccio in capsule dalla medesime caratteristiche di quelle già sequestrate in Venticano (AV).
 
La sostanza stupefacente e l’autovettura venivano sottoposte a sequestro e nei confronti dei due giovani scattava l’arresto, ai sensi dell’articolo 73 del D.P.R. 309/1990, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Per quanto riguarda l’autovettura, la stessa, ai sensi di quanto previsto dal citato D.P.R. 309/1990, verrà inoltrata specifica richiesta all’autorità giudiziaria per autorizzare il suo utilizzo, da parte della Guardia di Finanza, per finalità di lotta a traffico e diffusione di sostanze stupefacenti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©