Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

GdF: Bancarotta fraudolenta e false fatture, 8 persone a giudizio


.

GdF: Bancarotta fraudolenta e false fatture, 8 persone a giudizio
05/06/2012, 13:06

AVELLINO - Operazione mirata della Guardia di Finanza di Avellino che ha eseguito 3 ordinanze di custodia cautelare a conclusione di una attività d’indagine per bancarotta fraudolenta nei confronti di una ditta calzaturiera. A seguito dell’operazione gli uomini delle Fiamme Gialle hanno sequestrato beni per complessivi 500.000 euro, con rinvio a giudizio di 8 responsabili. Sul versante fiscale hanno scoperto fatture false per un totale di 900mila euro con un recupero tassabile di oltre 4milioni di euro. I responsabili della bancarotta fraudolenta sono stati catturati dai berretti verdi , coordinati dalla procura delle Repubblica di Avellino, a Prata di Principato Ultra, Montemiletto e Venticano. A capo dei fatti criminosi si è venuti dopo un’indagine durata tre anni, partita dal fallimento di un’azienda calzaturiera di Atripalda, per la quale cose la GDF aveva intercettato gravi anomalie nella gestione dell’Impresa. Un sistema articolato di truffe per acquisire sempre più disponibilità finanziarie nell’immediato salvo poi farle “sparire” alla richiesta di restituzione. Alla fine le passività finanziarie si traducevano in un fiume di contante che copiosamente veniva prelevato dai conti societari, di cui prelievi non giustificati che venivano spartiti tra i responsabili dell’attività illecita. Il dato interesante è che a questa azione criminosa la GdF è giunta solo attraverso delle verifiche tributarie. Non appena i conti sono apparsi molto diversi dalla realtà produttiva dell’azienda, allora è scattata l’attività di monitoraggio e repressione del Comando irpino della Guardia di Finanza



Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©