Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il proprietario non ha saputo spiegare la provenienza

GDF Salerno sequestra reperti archeologici in villa di lusso


GDF Salerno sequestra reperti archeologici in villa di lusso
28/05/2009, 08:05

Continua l’attività’ della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Salerno a tutela del patrimonio archeologico.
In data 20 e 22 c.m., in una lussuosa villa di Castellabate (SA) ed all’interno di un albergo di Montecorice (SA), sono stati sequestrati quattro reperti ritenuti di particolare interesse archeologico da parte della locale Soprintendenza per i Beni Archeologici di Salerno ed Avellino.
Si tratta di anfore dell’epoca romana, detenute illegittimamente, provenienti dai fondali marini, considerati i segni ben visibili della lunga permanenza in mare.
Le anfore, risalenti all’epoca romana, erano utilizzate per il trasporto del vino, dell’olio o del garum.
Le anfore sono state sequestrate perchè i detentori che non ne hanno potuto dimostrare la legittima provenienza, non avevano altresì provveduto alla prevista denuncia, effettuabile entro le 24 ore, alle competenti autorità e, cioè, il Sindaco, il Soprintendente o l’Autorità di Pubblica Sicurezza.
Il legale rappresentante della struttura alberghiera ed i comproprietari della esclusiva residenza sono stati deferiti alla competente A.G. per violazione delle specifiche norme a tutela dei beni culturali.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©