Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Gdf scopre maxi evasione e 3700 lavoratori a nero


Gdf scopre maxi evasione e 3700 lavoratori a nero
27/10/2012, 13:54

ANCONA – Scoperta maxitruffa ai danni del fisco. Tremilasettecento promoter di supermercati e punti vendita della grande distribuzione, assunti in nero e pagati senza ritenute  per 3,8 milioni. A smascherare la truffa è stata la Guardia di Finanza di Ancona su mandato della Magistratura di Rimini, che è riuscita a sequestrare azioni e quote societarie per oltre 10 milioni di euro e a recuperare a tassazione oltre 36 milioni di euro non dichiarati e 32 milioni di euro di costi non deducibili.

Le indagini sono iniziate nel 2010, quando la Guardia di Finanza ha scoperto che i punti vendita di una società di pianificazione della provincia di Ancona, venivano impiegati dei lavoratori irregolari che venivano retribuiti in modo sospetto attraverso una società estera con sede a San Marino.

La finta localizzazione della sede presso San Marino ha consentito di aggirare le normative sul lavoro presenti in Italia evitando così il versamento delle ritenute previdenziali e contributive. Gli stessi dipendenti illegali hanno però beneficiato della truffa e infatti non hai mai dichiarato i compensi al fisco, con un valore di circa 14 milioni di euro.

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©