Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

40.000 euro di merce sequestrata

GDF sequestra testi universitari contraffatti


GDF sequestra testi universitari contraffatti
23/02/2009, 16:02

Il comando Provinciale di Salerno ha avviato una decisa azione per contrastare la diffusione del dilagante fenomeno della riproduzione illecita di testi, soprattutto universitari, nella prospettiva di arginarne il commercio, a basso costo, in danno di case editrici e di librerie.
in tale contesto, i finanzieri del Gruppo di Salerno, anche in considerazione della fervente attività degli atenei della provincia, a seguito di una penetrante attività d’intelligence, hanno sottoposto a sequestro oltre 400 libri in formato elettronico memorizzati in “mini hard disk” (pen drive) che il titolare del centro copie aveva abilmente occultato per sfuggire ad eventuali controlli.
si tratta di pubblicazioni del valore commerciale unitario oscillante tra 50.00 e 100,00 euro e vendute a circa 25/50 euro, a seconda della materia (diritto, economia aziendale, ecc.).
complessivamente, le fiamme gialle hanno sequestrato:
-    un testo cartaceo e 401 testi in formato “.pdf” composti da decine di migliaia di pagine concernenti i corsi di laurea di legge, economia e commercio e medicina;
-    4 mini hard disk (pen drive)
-    un computer ed una fotocopiatrice utilizzate per l’attività di reprografia.
il titolare del centro è stato denunciato all’autorità giudiziaria, in quanto responsabile della violazione alle norme in tema di diritto d’autore.
il valore delle opere sottratte al mercato clandestino ammonta a oltre 40.000 euro.
l’illecita riproduzione e vendita di pubblicazioni scientifiche e di libri in genere rappresenta un fenomeno distorsivo del corretto andamento dell’economia di settore, cui si aggiunge l’evasione fiscale per la mancata contabilizzazione dei proventi che ne derivano.
l’operazione di servizio conclusa costituisce un’ulteriore testimonianza del costante presidio economico-finanziario esercitato dal corpo sul territorio.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©