Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Aveva organizzato attentati contro se stesso

Gela: arrestato falso commerciante antiracket


Gela: arrestato falso commerciante antiracket
01/04/2010, 10:04

GELA (CALTANISSETTA) - Era conosciuto come un commerciante taglieggiato dal racket, Nicola Fabrizio Interlici, proprietario del negozio di abbigliamento "Pelle d'Oca", nel centro cittadinodi Gela, in provincia di Caltanissetta. Infatti aveva subito attentati incendiari alla sua impresa e alla sua auto. Ma era tutto falso: si trattava di attentati organizzati dallo stesso Interlici, con l'aiuto di Giuseppe Di Noto, 25 anni, che avrebbe assoldato la manovalanza necessaria. L'hanno scoperto i Carabinieri di Gela, coordinati dal procuratore Lucia Lotti. Sono partiti dalle denunce dello stesso Interlici, che aveva accusato Calogero Greco di essere l'organizzatori di questi attentati. Ma le indagini fatte hanno dimostrato l'assoluta estraneità di Greco alla vicenda; mentre invece si trattava di attentati finalizzati ad apparire vittima del "pizzo" e ad accusare un innocente. Per questo Interlici questa mattina è stato arrestato. Intanto continuano le indagini per scoprire chi sia stata la manovalanza che ha materialmente commesso gli attentati

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©