Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Decine di chiamate per poter adottare i piccoli nati da poco

Gemelli abbandonati appena nati a causa delle precarie condizioni economiche dei genitori


Gemelli abbandonati appena nati a causa delle precarie condizioni economiche dei genitori
26/10/2011, 20:10

Eboli. Nati venerdì scorso, due gemellini sono stati dati in affidamento al reparto di pediatria perché i genitori non avevano la possibilità economica di crescerli. È la triste storia di Claudio e Renata che ha scosso la coscienza di molte persone che appena hanno appreso la notizia hanno chiamato o si sono recati all’ospedale per poter adottare i piccoli. Le telefonate non sono partite solo da Eboli ma anche da molte zone circostanti da coppie che desiderano avere un figlio o da persone con figli ormai grandi che avrebbero il desiderio di occuparsi dei gemelli nati poco più di una settimana fa. L’avvocato Vincenzo Volpe – uscendo dalla direzione sanitaria dell’ospedale di Eboli ha dichiarato che solo tra un mese un giudice dei minori di Salerno deciderà a chi affidare i bambini. Nel frattempo resteranno nel reparto pediatria sotto la cura della dottoressa Norma e degli altri medici presenti in reparto. Gli ebolitani sono concordi nell’affermare che la scelta della madre nel raccontare la verità è stata davvero coraggiosa ma – nonostante questo – si augurano che i due bambini vengano dati in affidamento a persone che vivono lontano dal loro luogo natale per evitare – in futuro – possibili incontri con i loro genitori naturali.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©