Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

È lei l’autrice della legge approvata giorni fa

Genocidio degli armeni: deputata francese minacciata


Genocidio degli armeni: deputata francese minacciata
26/12/2011, 15:12

PARIGI – Non si placano le polemiche tra Francia e Turchia sulla tanto dibattuta questione del genocidio degli armeni. Pochi giorni fa il Parlamento francese ha dato il via libera ad una legge che farebbe diventare reato a tutti gli effetti la negazione del massacro di massa operato dai turchi sugli armeni. Oggi è la deputata dell’Ump francese, Velerie Boyer, a diventare oggetto di minacce di stupro e di morte: la sua colpa sarebbe quella di essere stata l’autrice della legge sul genocidio armeno.
Il suo sito web inoltre è stato preso d’assalto da hacker che lo hanno non solo oscurato, ma anche collegato automaticamente a una pagina con una bandiera turca che, di fatto, impedisce la navigazione. Stamane sulla pagina sono poi apparse delle scritte, in inglese e francese, in cui si legge: “Voi, la diaspora armena, siete talmente codardi che non avete neanche il coraggio di aprire gli archivi armeni e far uscire fuori la verità”. La Boyer, eletta nella regione Bouches-du-Rhone, ha anche dichiarato alla televisione Bfm di essere stata oggetto di “minacce di morte, di stupro e di distruzione e di aver ricevuto insulti e offese”.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©