Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

GENOVA: PARTE LA CAMPAGNA PUBBLICITARIA DEGLI ATEI


GENOVA: PARTE LA CAMPAGNA PUBBLICITARIA DEGLI ATEI
13/01/2009, 09:01

"La brutta notizia è che Dio non esiste. Quella buona è che non ne hai bisogno". Questa scritta campeggerà su due autobus a Genova a partire dal 4 febbraio prossimo. L'iniziativa, che segue altre analoghe già partite a Londra e Barcellona, è stata promossa dalla UAAR (Unione Atei e Agnostici Razionalisti), ed è una sorta di appello alla coscienza atea del Paese. L'iniziativa è partita da Genova non a caso: è la città del Cardinale Angelo Bagnasco, il Presidente dei vescovi italiani, che negli ultimi giorni aveva tuonato contro il Gay Pride, previsto quest'anno per il 13 giugno. E la scelta della data è stata ritenuta offensiva dalla Chiesa, visto che sovrappone quello che è stato più volte definito "uno spettacolo indecente" (quando non peggio) ad una festività religiosa, il Corpus Domini.

Contemporaneamente la UAAR ha lanciato anche una raccolta di fondi che, se andrà bene, consentirà di espandere questa iniziativa con altri autobus pubblici ed in altre città. (Foto ANSA)

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©