Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

GENOVA, SCONGIURATO ANCHE IL SECONDO ALLARME BOMBA


GENOVA, SCONGIURATO ANCHE IL SECONDO ALLARME BOMBA
16/02/2008, 13:02

Una telefonata anonima effettuata da una cabina telefonica della delegazione di Rivarolo, nella mattinata di ieri, annunciava la presenza di un ordigno esplosivo all’interno del Palazzo di Giustizia di Genova. Ma i toni deliranti della telefonata avevano già destato dubbi sull’effettiva sussistenza del pericolo, rivelatisi poi fondati: l’allarme è infatti rientrato grazie all’intervento dagli agenti della Digos, che, accorsi in loco, non hanno ritenuto necessario neppure sgomberare l’edificio a scopo preventivo. Oggi la storia si è ripetuta: stamani, intorno alle 9.30, nell’ufficio postale interno al Tribunale sono arrivati due pacchi contenenti alcune boccette riempite con dei liquidi “sospetti”, accompagnate da una lettera definita “farneticante”. La minaccia è stata di nuovo smentita dagli artificieri, i quali hanno immediatamente provveduto ad individuare la natura di tali sostanze: si trattava semplicemente di medicinali scaduti. Sulla busta recapitata si legge anche il nome del mittente: una persona che, a detta della polizia, sarebbe già nota alle forze dell’ordine.

Commenta Stampa
di Francesca Pellino
Riproduzione riservata ©

Correlati

13/02/2008, 13:02

ALLARME BOMBA A NAPOLI