Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Geologi, nuove norme tecniche per le Costruzioni


Geologi, nuove norme tecniche per le Costruzioni
03/02/2011, 17:02

Doronzo : “Ancora una volta rinnoviamo l’appello alla Prevenzione. Questa sembra la principale strada possibile per la mitigazione del rischio sismico”. A 14 giorni dall’importante Forum nazionale di Firenze , i geologi tornano a riunirsi sulle Nuove Norme Tecniche per le Costruzioni . Lo faranno domani , Venerdì 4 , Febbraio a Fisciano ( SA) .
“Dobbiamo intervenire con la mitigazione preventiva degli effetti dei sismi - ha affermato Giuseppe Doronzo , segretario dell’Ordine dei Geologi della Campania - dunque ancora una volta rinnoviamo l’appello. PREVENZIONE! Questa sembra la principale strada possibile per la mitigazione del rischio sismico. Anche questa volta bisogna essere chiari con la pubblica opinione; nella maggior parte dei casi non si tratta di calamità naturali ma di eventi naturali che un approccio errato con un “territorio fragile” trasforma in vere e proprie tragedie!
Come è noto sono entrate in vigore le Norme Tecniche per le Costruzioni (NTC) di cui al D.M. Infrastrutture e Trasporti del 14 gennaio 2008 e successive modifiche ed integrazioni.
Le norme tecniche sulle costruzioni, oltre ad aspetti culturali innovativi, impongono sia agli Enti che ai professionisti, una chiara assunzione di responsabilità che si concretizza in aspetti “formali” di ricaduta quotidiana”. Dunque l'incontro “si propone di fornire un ulteriore approfondimento – ha concluso Doronzo - sugli aspetti salienti relativi l'utilizzo delle onde di superficie nelle attività connesse alla redazione degli elaborati previsti dalle NTC08 (aspetti teorici e ricadute pratiche)”. Alla conferenza , in programma domani , Venerdì 4 Febbraio , alle ore 9 , presso il Consorzio inter-universitario per la previsione e la prevenzione dei Grandi Rischi ( C.U.G.R.I.) , interverranno inoltre , Francesco Peduto , Presidente dell’Ordine dei Geologi della Campania ed i consiglieri Gerardo Lombardi, Vincenzo Del Genio ed Umberto Borgia

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©