Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Scatta l'inchiesta per complicità in casi di abusi su minori

Germania: pedofilia, indagato capo della chiesa cattolica


Germania: pedofilia, indagato capo della chiesa cattolica
02/06/2010, 19:06

BERLINO – E’ indagato per complicità in casi di abusi sessuali su minori. Si tratta di Robert Zollitsch,  il vescovo a capo della chiesa cattolica tedesca.
La notizia è stata ufficializzata dalla procura di Friburgo.  Nei giorni scorsi erano circolate le prime indiscrezioni dalla stampa locale, voci diffuse dall’emittente televisiva Ard e dal quotidiano Suedkurirer. Non si è fatta attendere la replica dell’Arcidiocesi di Friburgo che attraverso una nota ha affermato che le accuse “sono destituite di qualsiasi fondamento”. Secondo l’accusa, Zollitsch, a capo della conferenza episcopale tedesca e arcivescovo di Friburgo, avrebbe consentito ad un sacerdote accusato di abusi sui bambini negli anni Sessanta di ottenere nuovamente un lavoro in una parrocchia nel 1987.  Il vescovo era alla guida del personale ecclesiastico a Friburgo quando – secondo gli inquirenti - a un prete cistercense fu assegnato un lavoro in una parrocchia a Birnau sebbenele autorità religiose fossero a conoscenza delle accuse di abusi su minori mossenei confronti del religioso. L’Arcidiocesi non appena venne a conoscenza delle accuse contro il padre certosino, avvertì subito l’ordine di appartenenza, facendo richiesta di "trarne le necessarie conseguenze". Inoltre, nella nota diffusa dopo le accuse mosse nei confronti di Zollitsch, si sottolinea che “solo nel 2006” si è venuto a sapere che negli anni Sessanta “vi fu almeno un caso” di pedofilia. L’arcidiocesi ha smentito che Zollitsch sia stato responsabile dell’incarico.

Commenta Stampa
di Antonella Losapio
Riproduzione riservata ©