Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Quando l’etica professionale resta un mistero

Germania: un ginecologo voyeurista fotografava le sue pazienti


Germania: un ginecologo voyeurista fotografava le sue pazienti
19/04/2012, 13:04

E’ nei guai fino al collo ( e non dell’utero ) Joachim K. il ginecologo che a Shifferstadt, in Renania, è stato denunciato da un esercito di donne. In almeno settecento hanno denunciato il loro ginecologo “voyeur” che è stato trovato in possesso di più di 35mila file sul computer (tra foto e video)nei quali campeggiano, quali protagoniste indiscusse, le vagine delle donne che in buona fede andavano a farsi visitare dallo zelante dottore. Obiettivi e teleobiettivi erano opportunamente nascosti nello studio. Si ha ragione di credere che le denunce arriveranno a triplicarsi non appena la notizia comincerà a circolare. In modo del tutto professionale Joachim faceva accomodare le donne sul lettino e le visitava “scrupolosamente”. Attualmente è stato stimato un numero di oltre duemila persone coinvolte nel caso. Dovrà rispondere del reato di “violazione dei più personali ambiti della vita privata attraverso l’acquisizione di immagini” stando a quanto dichiara il procuratore Lothar Liebig. Non v’è dubbio che il ginecologo-paparazzo avesse una profonda “passione” per il proprio lavoro, ma sarebbe forse più corretto definirla una ossessione "professionale"! Al di là delle possibili considerazioni su quello a cui la perversione umana può condurre, possiamo almeno augurarci che il giudice che verrà chiamato a pronunciarsi in merito al caso possa essere una donna, verosimilmente più sensibile alla tematica.

Commenta Stampa
di Rosa Vetrone
Riproduzione riservata ©