Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'episodio è la vendita di Eurolat alla Parmalat

Geronzi e Cragnotti rinviati a giudizio per estorsione


Geronzi e Cragnotti rinviati a giudizio per estorsione
10/10/2011, 15:10

ROMA - Continuano i guai giudiziari per Sergio Cragnotti e Cesare Geronzi. Questa volta è avvenuto a Roma, dove il Gup li ha rinviati a giudizio con l'accusa di estorsione nei confronti di Calisto Tanzi. Con loro, anche Riccardo Bianchini Riccardi, ex componente del Cda della Cirio.
I fatti risalgono a quando la Parmalat cominciava a vivere i primi momenti di seria difficoltà. Tanzi si rivolse alle grandi banche italiane, per avere quei soldi che gli servivano. Quando si rivolse a Capitalia e quindi a Geronzi, secondo l'accusa, il patron di Parmalat venne costretto ad acquistare la società Eurolat, che faceva parte del Gruppo Cirio ed era piena di debiti, in modo che Capitalia venisse ristorata, essendo la maggiore creditrice. Solo a queste condizioni, dice il capo di imputazione, venne concesso a Tanzi il prestito che gli serviva.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©