Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Giacobbe (PdL): "Il Pdl ha bisogno di fare politica iniziando a ripristinare le regole"


Giacobbe (PdL): 'Il Pdl ha bisogno di fare politica iniziando a ripristinare le regole'
10/04/2013, 16:39

“Il Pdl ha bisogno di fare politica iniziando a ripristinare le regole - così Pasquale Giacobbe capogruppo vicario del Gruppo Pdl in Consiglio Regionale della Campania – Per quanto mi riguarda  - continua Giacobbe - le posizioni attuali di De Mita e Taglialatela sono un ulteriore schiaffo alla politica.

Un rinnovamento non può e non deve essere sentito solo da alcuni, ma deve investire tutti i partiti. Solo se la politica ritroverà le giuste regole e il giusto funzionamento, anche il Presidente di Giunta e di Consiglio, assessori e consiglieri regionali ritroveranno il proprio ruolo. Ma soprattutto con le regole ci può essere un partito che vigila senza consentire che furbi e furbetti facciano crescere sentimenti di antipolitca nel nostro paese. Anche perché – continua Giacobbe – la buona politica c’è: è compito di chi fa buona politica e di chi l’ha vissuta, farla ora emergere con regole ferme. Solo così i cittadini si riavvicineranno alla politica.

Ecco perché il Pdl,, intendo sia partito che gruppo, dovranno essere vicini senza se e senza ma alle politiche sociali, riscrivendo d’accapo un nuovo libro del welfare proporzionato alla crisi economia nel nostro paese. Oggi – aggiunge Giacobbe  - i nuovi poveri sono quelli che la negano e si ostinano ad un tenore di vita alto con ulteriori aggravi economici assistenziali che portano solo al collasso dell’economia. La sfida che ora dobbiamo raccogliere tutti noi politici è quella offerta dal Presidente Caldoro, dai sindaci cittadini e di provincia, ma innanzitutto dagli elettori: non possono esistere né assessori né bilanci che non tengano conto del welfare e non rispettino le regole: tutto è rinviabile rispetto ai reali bisogni della gente, rispetto alle richieste degli elettori. E’ per queste regole dettate dalla buona politica, che non si possono mantenere due poltrone. Il tempo dell’assessorato per De Mita e Taglialatela è già scaduto: è venuto piuttosto il tempo per De Mita e Taglialatela di rispondere ai loro elettori, e quindi insieme con tutti i parlamentari del Pdl e degli altri partiti, di compiere una seria battaglia per il pagamento dei debiti della P.A. con le imprese,  - visto che le Regioni virtuose come la Campania potrebbero trovare difficoltà rispetto a quelle del Nord,  - tale da avviare una ripresa, seppur parziale, dell’economia”.  

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©