Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Grave il marito, con ustioni su tutto il corpo

Giallo a Catania, cingalese muore legata in rogo in casa

La Procura ha aperto un'inchiesta per omicidio volontario

Giallo a Catania, cingalese muore legata in rogo in casa
21/04/2013, 12:41

CATANIA - Una donna cingalese di 42 anni, Maduri Warnacula, è morta a causa di un rogo divampato in casa sua, al piano terra di una palazzina di due piani nel rione Picaniello, a Catania, mentre suo marito, Sarath Moragoda, di 45 anni, ha riportato gravi ustioni su tutto il corpo. Inizialmente si pensava ad un incidente, ma poi i carabinieri intervenuti sul posto hanno trovato il corpo della donna con il collo e i piedi legati con un filo elettrico. La Procura, pertanto, ha aperto un’inchiesta per omicidio volontario, mentre gli investigatori stanno cercando di scoprire se ad uccidere la donna sia stato suo marito, soccorso dai vicini mentre era completamente avvolto dalle fiamme, o una terza persona. Illeso il figlio 14enne della coppia, che in quel momento si trovava a lezione di catechismo.

Stando alle testimonianze , pare che in casa ci sia stata un’esplosione dovuta alla saturazione dell’ambiente di liquido infiammabile, anche se sul posto non è stata trovata alcuna tanica. I primi ad intervenire sono stati i vicini di casa, allertati dal boato dell’esplosione. I vicini hanno descritto i due cingalesi come una coppia molto affiatata.

La dinamica dell’accaduto resta ancora poco chiara e gli inquirenti non escludono alcuna ipotesi.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©