Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Giallo di Bracciano: Federica non era ubriaca

I primi risultati degli esami sul cadavere

Giallo di Bracciano: Federica non era ubriaca
08/11/2012, 08:28

Prende vita la ricostruzione dei fatti di quella tragica sera che ha portato alla morte di Federica Mangiapelo. Il corpo della sedicenne venne ritrovato in riva al lago di Bracciano. La ragazza era uscita di casa per festeggiare la notte di Halloween insieme al fidanzato Marco Di Muro, ma non è più rientrata. Lui al momento è stato iscritto nel registro deli indagati per omicidio volontario e la sua auto è stata posta sotto sequestro. La notizia certa al momento, dopo gli esami sul cadavere di Federica, è che quella notte non era ubriaca. Stando ai racconti di Marco, i due tra la notte del trentuno ottobre e del primo novembre, in compagnia di un altro ragazzo minorenne, erano andati in un pub. Qui hanno iniziato a litigare come facevano spesso: Marco decide di riaccompagnarla a casa, ma in realtà la lascia nei pressi di una banca. Da quel momento di Federica non si hanno più notizie fino al ritrovamento del cadavere. La sua borsa non è stata rintracciata e sulla sua morte si fanno diverse ipotesi. Ad esempio che Federica abbia potuto attraversare a piedi il tratto che dalla banca porta alla spiaggia di Bracciano. Fatto molto strano se si considera che il tragitto è buio, isolato e molto lungo. 

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©