Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Un uomo confessa: “Ho gettato il corpo di Samanta nel fiume”

Giallo di Sora, si cerca il corpo di Samanta Fava


Giallo di Sora, si cerca il corpo di Samanta Fava
15/05/2013, 17:46

SORA – Samanta Fava, 36 anni, era sparita nel nulla senza neanche telefonare la figlioletta affidata al marito, nel settembre 2012. Ora, i sommozzatori dei vigili del fuoco hanno ricominciato le ricerche dopo che un uomo – ieri sera - avrebbe confessato di averla gettata nel fiume. I sommozzatori si sono immersi nelle acque del Liri, a Sora, nel Frusinate, per tentare di recuperare il corpo della vittima e le ricerche si stanno concentrando nella zona della Diga di Val Francesca, alla periferia sud della città.
Stando a quanto dichiarato dall’uomo, Samanta si sarebbe sentita male e lui, per paura, ne avrebbe buttato il corpo nel Liri. Secondo quanto riferito al procuratore di Cassino dall'uomo, i due si conoscevano da poco ma tra loro era iniziata una frequentazione sporadica. E proprio durante un incontro, Samantha Fava avrebbe accusato un malore. Non sono state rese note ancora le generalità dell'uomo. Su di lui penderebbe l'accusa di occultamento di cadavere. 

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©