Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Richiesta riesumazione salma del prete

Giallo morte don Bozzo


Giallo morte don Bozzo
22/12/2012, 13:40

GENOVA - I parenti di don Gianni Baget Bozzo, non sono convinti che il sacerdote sia morto per cause naturali.
I familiari, ritengono, che l’uomo possa essere stato addirittura ucciso.
Il prete genovese, da sempre consigliere fidato di Silvio Berlusconi, era sì da tempo malato, ma forse la sua morte potrebbe essere stata agevolata.
Per questo i parenti hanno chiesto la “riesumazione della salma, così da consentire ulteriori e più” mirati approfondimenti autoptici”. 
Lo fa sapere l’avvocato Elio Di Rella che, sul quotidiano”Il Secolo XIX”, denuncia la mancanza di denaro per effettuare gli accertamenti.
A colorare ancora più di giallo questa vicenda, c’è l’eredità milionaria di don Bozzo, che avrebbe lasciato tutti i suoi averi al medico curante che gli aveva diagnosticato tempestivamente un tumore.
Pare ci fosse,però, anche un altro testamento poi svanito nel nulla.

 

 

Commenta Stampa
di Titti Alvino
Riproduzione riservata ©