Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

La donna aveva un coltello conficcato nella schiena

Giallo nel napoletano, prostituta accoltellata a Poggiomarino

I carabinieri stanno cercando l'assassino

Giallo nel napoletano, prostituta accoltellata a Poggiomarino
12/05/2013, 13:04

POGGIOMARINO (NAPOLI) – E’ giallo sul cadavere di una giovane prostituta ucraina di 23 anni trovato in una campagna alla periferia di Poggiomarino, in provincia di Napoli.

Per ora si sa soltanto che la giovane donna si chiamava Sofia Zerebreska, ma che era conosciuta come Erika. Trovata per caso da un automobilista che ha notato sulla strada una chiazza rossa adiacente alla campagna, Sofia è stata uccisa con cinque coltellate ed è stata abbandonata in un noccioleto con l’arma ancora conficcata nella schiena. L’automobilista, che stava percorrendo via Pertini, la strada che conduce da Palma Campania a Poggiomarino, dopo aver verificato che quello che gli pareva essere un cumulo di terra era, in realtà, il corpo di una donna, ha allertato il 112. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della caserma di Poggiomarino e quelli del nucleo investigativo di Torre Annunziata.

I carabinieri stanno esaminando il caso per scoprirne il movente e al momento non escludono nessuna ipotesi. Sofia indossava abiti tali da lasciar supporre che avesse un appuntamento e per questo motivo i carabinieri ritengono probabile che la donna conoscesse la persona che l’ha accoltellata, con cui magari aveva un appuntamento. Non ci sono segni di colluttazione, quindi è difficile immaginare che ci sia stata un’aggressione improvvisa, da parte di un cliente.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©