Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

GIANFRANCO FINI MULTATO DI 206 EURO PER TUFFO IN AREA PROTETTA


GIANFRANCO FINI MULTATO DI 206 EURO PER TUFFO IN AREA PROTETTA
23/10/2008, 14:10

Ricordate questa estate, quando sono comparse su alcuni giornali le immagini del Presidente della Camera Gianfranco Fini che, accompagnato dalla compagna Elisabetta Tulliani e su una imbarcarzione dei Vigili del Fuoco faceva immersioni in una zona protetta? Bene, è arrivata la sanzione: 206 euro. Che per il reato commesso (in quell'area non solo è proibito tuffarsi ed immergersi, ma anche andare con una imbarazione) non è molto. Certo è quello previsto dalla legge, cioè il doppio del minimo - per lui e per la sua compagna - ma teniamo presente che andare nel bosco a cercare funghi in zona non consentita costa il doppio, in termini di multa. Sicchè sono nate le proteste di Legambiente che fa notare che Fini non è una persona qualunque, ma la terza carica dello Stato e quindi, visto che si tratta di un reato comunque minimo, avrebbe dovuto chiedere di pagare il massimo della multa, a dimostrazione che i parlamentari non hanno trattamenti di favore. Altrimenti chiunque ha voglia di spendere 200 euro va lì a distruggere un vero e proprio paradiso marino. Anche se, a dire il vero, conoscendo il carattere dei parlamentari, è già molto che Fini non abbia aggredito i verbalizzanti col più classico dei "lei non sa chi sono io".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©