Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Fermata organizzazione criminale di italiani e cinesi

Gico sequestra beni da 20 milioni


Gico sequestra beni da 20 milioni
13/12/2012, 10:38

VENEZIA - Era un’associazione a delinquere ben rodata e consolidata quella fermata dal Gico. In poco tempo, il suddetto gruppo italo - cinese sgominato aveva conquistato molti proventi tramite investimenti immobiliari e commerciali,  pratiche di immigrazione o ricongiungimento familiare contraffatti o fasulli. In un meccanismo quasi perfetto, lavoravano molti italiani che permettevano e facilitavano la falsificazione di documenti, di contratti d’affitto e di buste paga. A capo dell’organizzazione “il re di via Piave”, ovvero “Luca” Pan Keke fermato stanotte insieme ai suoi affiliati. Quest’ultimo aveva assoggettato intere zone venete, tra le quali via Piave a Mestre, appunto, zona attualmente dedita allo spaccio e al centro di numerosi fenomeni di microcriminalità.

 

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©