Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Cancellato il contratto del cantante napoletano

Gigi D'Alessio: "Mi Minacciano, non canto per la Moratti"


Gigi D'Alessio: 'Mi Minacciano, non canto per la Moratti'
26/05/2011, 21:05

MILANO - Non sarà sul palco, questa sera, il cantante Gigi D'Alessio. In una intervista al Giornale.it, spiega perchè: "Sono stato invitato dal Presidente Berlusconi a festeggiare questa giornata ed ho aderito con piacere. Ma il clima di estrema tensione che si è venuto a creare, sia attraverso i giudizi di chi ha un pensiero politico diverso, che i commenti ricevuti da parte di alcuni esponenti della Lega Nord, in quanto napoletano, mi hanno indotto a recedere dall’invito e lasciare Milano. Credevo che in un paese libero e democratico non accadessero cose come queste. Ciascuno è e deve rimanere libero di esprimere la propria opinione senza per questo offendere nessuno ne tantomeno essere offeso o ancor peggio minacciati. Sono un libero pensatore e nelle mie canzoni rappresento sempre i buoni sentimenti. Voglio continuare ad essere me stesso e a raccontare storie d’amore, storie che uniscono e che non invitano mai al dissenso o a creare barriere".
In realtà, se qualcuno gli abbia fatto minacce a quattr'occhi, lo sa solo lui. Su Internet, ci si era limitati a sfotterlo, saturando di commenti negativi la sua pagina di Facebook. Ma non sono certo minacce.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©