Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Intervista telefonica con il dottor Guida

Ginecologi in sciopero, adesioni oltre il 90%


.

Ginecologi in sciopero, adesioni oltre il 90%
13/02/2013, 15:42

NAPOLII - Adesioni oltre il 90% pre il primo sciopero della sale parto, che ha coinvolto ginecologi ed ostetriche: per 24 ore sono state bloccate le nascite programmate. Risultato? Circa 1.100 in meno i bambini nati nella giornata del 12 febbraio,  dato che i cesarei sono stati tutti rinviati, ad eccezione delle emergenze che sono state comunque garantite.

Lo stop ha riguardato anche le attività di ambulatori ostetrici e consultori familiari sul territorio, con una mobilitazione che ha coinvolto, in totale, circa 15mila professionisti. I numeri sono resi noti dalla Federazione sindacale medici dirigenti.

Tre sono i principali motivi dello sciopero: i recenti tagli previsti al sistema sanitario nazionale, la mancata attuazione della riforma dei punti nascita del 2010 e l'insostenibile crescita del contenzioso medico-legale.

Nel video allegato l’intervista al dottor Francesco Guida. 

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©