Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Trovato in un container al porto, era forse diretto in Siria

Gioia Tauro: scoperte 7 tonnellate di esplosivo T4


Gioia Tauro: scoperte 7 tonnellate di esplosivo T4
22/09/2010, 09:09

GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA) - Dalle sei alle sette tonnellate di un potente esplosivo (ciclotrimetilene trinitramina o Rdx, meglio conosciuto come T4) sono state trovate in un container nel porto di Gioia Tauro, in provincia di Reggio Calabria. Era nascosto tra il latte in polevre ma non è sfuggito ai controlli della Polizia, che ha sequestrato l'intero container. Tuttavia si pensa che l'esplosivo fosse solo in transito per l'Italia dato che il contaniner era diretto in Siria.
Il T4 è un esplosivo potente, usato anche per creare il più noto C4, se mescolato ad altri elementi come la nitrocellulosa. Ma è qualcosa di noto anche in Italia: le stragi di mafia del 1993 (l'esplosione presso i Georgofili a Firenze, l'attentato a Maurizio Costanzo, ecc.) furono effettuate spesso usando del T4; ma anche per l'attentato di via D'Amelio in cui vennero uccisi Paolo Borsellino e la sua scorta. Oppure per la strage di Bologna e per quella sul rapido 904.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©