Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Fu il primo presidente del Calcio Napoli

Giorgio Ascarelli ricordato a Palazzo S. Giacomo


.

Giorgio Ascarelli ricordato a Palazzo S. Giacomo
14/11/2011, 14:11

NAPOLI – Giorgio Ascarelli, in molti ricorderanno questo nome. Sicuramente non suonerà nuovo ai tifosi del calcio Napoli: stiamo parlando, infatti, del primo presidente e proprietario del Club azzurro, tra l’altro anche industriale ebreo-napoletano.

Non solo fondò l’Ac Napoli, realizzò anche uno stadio a Ponticelli che gli fu poi intitolato dopo la sua prematura morte avvenuta il 12 marzo del 1930 dopo appena 17 giorni dall’inaugurazione. La sua struttura  fu rasa al suolo dai bombardamenti aerei e, prima, snobbata dalla Germania che pare si sarebbe rifiutata di utilizzare un campo intitolato a un ebreo.

Oggi, l’amministrazione comunale ha voluto riscattare la memoria di Ascarelli. L’assessore all’ sport, Giuseppina Tommasielli ha, infatti, fatto diventare realtà quanto propose in consiglio comunale nel 2008 Raffaele Ambrosino ossia intitolare alla sua memoria un impianto sportivo di calcio sito in via Argine a Ponticelli.

Ascarelli è stato ricordato a Palazzo San Giacomo nel giorno della presentazione della “Giornata di mobilitazione straordinaria contro il razzismo e tutte le forme di discriminazione”

Giovedì sarà inaugurato lo stadio Ascarelli e scoperta una targa in marmo. Un omaggio al presidente, la cui memoria di sportivo e di imprenditore fu oltraggiata dalla politica razziale. La figura di Ascarelli sarà celebrata anche nel pomeriggio di giovedì, attraverso una rassegna fotografica al Maschio Angioino, dove si inaugura la mostra “Da Ascarelli a De Laurentiis storia di una passione infinita”, curata da Davide Morgera.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©