Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il caso riguardava 20 addetti stampa assunti senza concorso

Giornalisti assunti irregolarmente, prosciolto Cuffaro


Giornalisti assunti irregolarmente, prosciolto Cuffaro
27/09/2010, 20:09

PALERMO - Il gup di Palermo, Mario Conte, ha deciso di prosciogliere dall'accusa di abuso d'ufficio l'ex governatore siciliano Salvatore Cuffaro. Assolto dal giudice anche il coimputato, avvocato Franco Castaldi; responsabile dell'ufficio legislativo della Regione che aveva optato per il rito abbreviato.
Secondo la procura, i due imputati, hanno assunto per chiamata diretta venti giornalisti-addetti stampa che hanno poi ricevuto il titolo di capireddatori ed il conseguente compenso economico relativo. Tutti e venti i cronisti, infatti, sono stati assunti senza un regolare concorso pubblico, senza attingere da personale interno dell'amministrazione e con contratto a tempo indeterminato. E proprio la facilitazione degli addetti stampa scelti da Cuffaro ed approvati da Castaldi è stata messa al centro dell'accusa per abuso d'ufficio.
Il gup, però, ha deciso di scagionare da ogni capo responsabilità legale sia l'ex governatore che il responsabile dell'ufficio legislativo della Regione Sicilia. I motivi della scelta, al momento, sfuggono del tutto; essendo stato appurato l'ordine doloso ed illegittimo delle assunzioni e la natura probabilmente clientelare dell'intera manovra d'impiego.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©