Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Giornalisti: Proposte sulla Casina del Boschetto in Commissione Patrimonio


Giornalisti: Proposte sulla Casina del Boschetto in Commissione Patrimonio
22/07/2009, 17:07

La Commissione Patrimonio, presieduta da Antonio Fellico, si è riunita oggi per discutere sul progetto di riqualifica della Casina del Boschetto.
In apertura il presidente Fellico ha ricordato che, così come previsto nell’odg approvato all’unanimità in Consiglio comunale, la Commissione continuerà a lavorare per elaborare un progetto da presentare in Aula.
L’Assessore D’Aponte, sottolineando l’intesa unanime sull’utilizzazione di questo bene significativo per la città, ha confermato la volontà di restituirlo in tempi brevi alla fruizione collettiva, in stretta continuità con le scelte assunte dall’Amministrazione Bassolino e, quindi, il rifiuto alla dismissione di beni significativi.
Il modello di gestione – ha detto D’Aponte – prevede la realizzazione di un centro propulsore di dibattiti sul tema della comunicazione, affidando il salone al pian terreno al Comune e il piano superiore all’Ordine dei Giornalisti.
Dopo aver apprezzato la posizione equilibrata dell’Amministrazione e la ripresa del dialogo con i rappresentanti di categoria, il consigliere Parisi ha chiesto se le modalità di gestione della convenzione prevedano un affidamento completo della struttura all’Ordine. E’auspicabile, per Parisi, una gestione pubblica del Comune come gestione unitaria della struttura che preveda anche lo svolgimento di iniziative universitarie e dibattiti politici.
Il consigliere Fucito, pur condividendo il principio della valorizzazione, ritiene si debba dare un segnale con l’accelerazione dei tempi e la creazione di un equilibrio logico tra pubblico e privato.
Il consigliere Centanni, d’accordo con i consiglieri Parisi e Fucito, ha rimarcato che l’interlocutore debba essere l’Ordine dei giornalisti e la finalità quella di un luogo centrale di informazione culturale.
Occorre dare, per il consigliere De Masi, concretezza al progetto, sia individuando tempi certi per la conclusione dei lavori che con un costante monitoraggio di controllo che definisca un protocollo d’intesa. L’Ordine, per De Masi, come interlocutore naturale, indicherà gli obiettivi sulla base di un progetto, mentre il Comune chiarirà l’uso che intende farne. Necessari, pertanto, altri incontri per entrare nel merito della questione-convenzione.
L’Assessore D’Aponte ha condiviso la necessità di un monitoraggio attento e ha invitato la Commissione a richiedere rapporti periodici sullo stato dei lavori, con ulteriori riunioni sul tema delle attività da realizzare. L’Assessore ha, poi, precisato, che i lavori di recupero riguarderanno solo gli spazi interni, mentre per quelli esterni si attende un finanziamento regionale.
Il presidente dell’Ordine dei giornalisti, Ottavio Lucarelli, dopo aver ringraziato l’Amministrazione e l’intero Consiglio comunale per la solidarietà espressa alla categoria sul rilancio della Casina del Boschetto, ha ricordato che l’Ordine è un ente di diritto pubblico e rappresenta tutti i novemila giornalisti della Campania. Unanime, ha detto, è il consenso dei giornalisti ad un’impostazione culturale che escluda usi impropri della struttura. La categoria è concorde ad un modello di gestione che diversifichi l’utilizzazione di spazi propri per il Comune, mentre l’Ordine, mediante una convenzione, realizzerà negli spazi assegnatigli iniziative culturali che verranno individuate in un progetto.
In chiusura il presidente Fellico ha concordato con i presenti un sopralluogo alla Casina del Boschetto per il giorno 28 luglio alle ore 13.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©