Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'Ipsia di Miano ricorda i due giovani vittime della camorra

Giornata della legalità in nome di Gigi e Paolo

Scoperta targa all'interno della bouvette dell'istituto

.

Giornata della legalità in nome di Gigi e Paolo
10/03/2011, 15:03

NAPOLI - Due giovani vite spezzate dalla barbarie della camorra diventano simbolo per la tanto agognata rinascita sociale della periferia nord. Si parte dalle scuole, e all’Ipia di Miano vengono commemorati Luigi Sequino e Paolo Castaldi, ragazzi di Pianura, versante ovest della città, uccisi dai sicari della camorra il 10 agosto del 2000 per uno scambio di persona.
L’istituto di via Miano li ha formalmente adottati un anno fa, e da oggi nella sua bouvette c’è una targa dedicata a loro. Un atto dovuto per la creazione di una memoria atta a ripudiare la criminalità, che l’associazione Libera, assieme alla VII Municipalità e alla dirigenza scolastica, ha voluto formalizzare attraverso una giornata dedicata alla legalità.

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©