Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Giornata Europea della Giustizia Civile


Giornata Europea della Giustizia Civile
19/10/2012, 14:35

 

         Nell’ambito delle celebrazioni della Giornata Europea della Giustizia Civile previste per il 25 ottobre dal Consiglio d’Europa e su disposizione del Consiglio Superiore della Magistratura,la Presidenza della Corte d’Appello di Napoli, attraverso l’Ufficio del Referente perla Formazione decentrata,  ha programmato per la giornata di mercoledì 24 c.m., nella sala dell’Auditorium del N.P.G. con inizio alle ore 10,30, un incontro di studio aperto agli operatori della giustizia, alla cittadinanza e agli studenti sulle modifiche al nostro codice di rito relative all’introduzione del c.s filtro in appello.    

          L’incontro rappresenta un’opportunità concreta di esame comparato con esperienze internazionali, per verificare la compatibilità delle nuove disposizioni, nell’ottica di avvicinare la giustizia civile italiana a uno standard europeo di rendimento, con particolare riferimento alla durata dei processi, e favorire la crescita del sistema giudiziario del paese  

         Dopo la presentazione del Presidente della Corte, dott. Antonio Buonajuto e i saluti del Procuratore Generale presso la Corte d’Appello di Napoli, dott. Vittorio Martusciello, del Presidente del Tribunale dott. Carlo Alemi e del Presidente del Consiglio dell’Ordine dott. Francesco Caja, del segretario della Giunta sezionale A.N.M. di Napoli, dr.ssa Laura Tricomi, introdurrà i lavori, il prof. avv. Remo Caponi, Ordinario di Diritto processuale Civile dell’Università di Salerno.

         Interventi del dott. Antonio Mungo, Vice Capo Dipartimento dell’O.G.P.S del Ministero della Giustizia; dott. Hein Bolling, Presidente di Sezione della Corte d’Appello di Brema; m.me Amélie Duranton, Magistrato di collegamento per la Repubblica Francese, Italiana e di Malta; dott. Renato Lipani, Presidente di Sezione della Corte d’Appello di Napoli; avv. Bruno Piacci, Componente del Consiglio Nazionale Forense.

                  La Giornatatrova ragione nella condivisa esigenza di avvicinare i cittadini europei alla giustizia civile perché ne comprendano appieno modalità e problematiche, anche in relazione al contenzioso comunitario e allo sviluppo della cooperazione giudiziaria europea, per una più ampia tutela  e una maggiore diffusione dei principi sopranazionali.  

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©