Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

GIOVANE BRUCIATO VIVO, TRE ARRESTI


GIOVANE BRUCIATO VIVO, TRE ARRESTI
02/01/2009, 14:01

Tre persone sono state arrestate per il tentato omicidio di Cristian Galati, il giovane di 24 anni picchiato e poi bruciato vivo nel vibonese. All'individuazione dei tre, i Carabinieri sono giunti attraverso le dichiarazioni rese dalla vittima prima del suo ricovero nell'ospedale. I tre, secondo quanto si è appreso, conoscevano Galati ed uno di loro aveva da tempo dissidi. Hanno confessato due tre presunti aggressori di Cristian Galati, il ventiquattrenne picchiato brutalmente e poi bruciato in Calabria. I due che avrebbero confessato sarebbero, secondo quanto si é appreso, gli autori materiali del tentato omicidio. Il terzo arrestato avrebbe avuto, invece, un ruolo marginale.

I tre sono stati arrestati al termine di un lungo interrogatorio. Sono Pietro Mazzotta, di 20 anni; Santino Accetta, di 34, ed Emanuele Caruso, di 20, tutti di Filadelfia, nel Vibonese. All'origine del tentato omicidio ci sarebbe l'incendio dell'automobile di proprietà di uno dei tre arrestati. Dopo l'episodio si sarebbero verificati altri scontri verbali, con minacce e insulti. Nel corso dell'interrogatorio i tre avrebbero fatto alcune parziali ammissioni sulla dinamica dell'aggressione a Cristian Galati.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©