Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il sanitario aggredito per un presunto ritardo dei soccorsi

Giovane colpisce il medico del 118 nelle parti intime


Giovane colpisce il medico del 118 nelle parti intime
18/01/2010, 18:01

BOLOGNA - Ieri mattina in via Benazza, zona Navile, alla periferia di Bologna, un uomo è stato colto da un malore e l’autoambulanza del 118 arriva in 13 minuti. Troppi secondo il figlio 25enne che colpisce il medico dell’autoambulanza nelle parti intime. Lo scatto d’ira è costato una denuncia a per il ragazzo, incensurato, che risponderà di lesioni personali, danneggiamento dei mezzi di Bologna Soccorso e interruzione di pubblico servizio.
A fargli perdere le staffe sono stati i 13 minuti, a suo parere troppi, impiegati dai soccorritori per raggiungere l’abitazione e caricare il padre, un uomo di 54 anni che aveva accusato un malore. Appena sono arrivati, il venticinquenne ha cominciato a insultare gli addetti, poi è passato alle mani. Ha colpito lunotto posteriore e parabrezza dei due mezzi (ambulanza e automedica), incrinandoli, infine si è scagliato contro il medico, di 58 anni, sferrandogli un calcio nelle parti intime.
Per soccorrere l’uomo è dovuta intervenire un’altra ambulanza, che lo ha accompagnato all’ospedale Maggiore per accertamenti. Gli stessi operatori del 118 hanno chiesto l’intervento della polizia, che ha riportato alla calma e poi denunciato il giovane.

Commenta Stampa
di Mario Aurilia
Riproduzione riservata ©