Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

A Cagliari. L'uomo lavorava nella ditta da 10 anni

Giovane si impicca dopo aver perso posto di lavoro


Giovane si impicca dopo aver perso posto di lavoro
28/12/2010, 17:12

CAGLIARI – Non poteva sopportare il peso di essere rimasto senza lavoro. Per questo motivo si è tolto la vita un giovane di 27 anni di Cagliari. Il ragazzo era impiegato in una ditta di soccorso stradale da dieci anni ma qualche settimana fa gli era stato comunicato il licenziamento, a causa di un esubero di personale. Il corpo della vittima è stata trovata nel garage dell’abitazione di famiglia, nel quartiere di Is Mirrionis. Niente testamento, nessun biglietto, solo le parole ripetute dal padre: “Mi diceva che era disperato perché doveva pagare le rate della macchina e della tv".
Il decesso è avvenuto il 23 dicembre ma il fatto è stato reso noto soltanto oggi dal quotidino “la nuova Sardegna”. A parlare della tragica fine del figlio, la madre del ragazzo, che ha ripetuto agli inquirenti quello che sapeva, ossia che il 27enne non aveva nessun problema a parte la perdita del lavoro. Lui era il più giovane dell’azienda, ma solo per età, aveva delle scadenze da onorare e un contratto su cui pensava (e sperava) di poter fare affidamento.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©