Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La giovane ha avuto ragione in tribunale

Gira film porno, commessa licenziata ma vince la causa


Gira film porno, commessa licenziata ma vince la causa
18/04/2009, 17:04

Una vicenda che risale al 2005 quella della giovane commessa di Grosseto licenziata dai suoi datori di lavoro per aver recitato in un film porno. La giovane si è opposta alla decisione, querelando i suoi datori di lavoro con l'accusa di violenza privata. Il giudice ha condannato ad un mese di reclusione i due titolari dell'attività, pena convertita in 1.140 euro di multa. La giovane ha chiesto un risarcimento danni di 40mila euro, ma tale sarà fissato attraverso un'altra causa.

Il tutto ha avuto inizio quando i datori di lavoro hanno scoperto che la commessa svolgeva anche un'altra attività, quella della porno attrice. Così, una volta certi dell'attività della ragazza, l'hanno costretta a licenziarsi per mantenere alto il decoro del loro negozio.

La commessa, quindi, si è rivolta al tribunale che le ha permesso di essere risarcita con una multa salatissima ai suoi datori di lavoro. Nel frattempo la ragazza aspetta che una succesiva causa da lei intentata stabilisca i danni che i due proprietari del negozio dovranno risarcirle.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©