Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Blitz dell'Arma, sgominata la gang del "cavallo di ritorno"

Giro di auto rubate: 15 arresti, 50 indagati a piede libero


.

Giro di auto rubate: 15 arresti, 50 indagati a piede libero
19/10/2011, 12:10

NAPOLI – Ladri, ma all’occorrenza anche rapinatori. Scorribande che dai principali centri della Campania potevano arrivare sino nel Lazio, dove le vittime di turno venivano depredate di auto e moto. Per questo motivo all’alba sono scattate le manette ai polsi di quindici presunti appartenenti ad una banda dedita ai furti, alla ricettazione e al riciclaggio di veicoli o parte di essi rubati o rapinati. Sono stati i carabinieri della compagnia di Nola ad entrare in azione nella zona di confine tra Casoria e Napoli e a mettere i sigilli ad alcuni depositi e sfasciacarrozze siti in via de Roberto, nel quartiere di Poggioreale. Dopo aver dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere i militari hanno fatto luce su un giro di compravendita di pezzi di ricambio che risultano trafugati. Nel corso delle indagini coordinate dalla Procura di Napoli sono stati inoltre documentati i ruoli di ognuno degli arrestati nelle province di Napoli e Caserta e in quella di Frosinone nella commissione di furti d'auto o di estorsioni, perché i mezzi venivano principalmente restituiti ai proprietari solo dietro il pagamento di un riscatto - il cosiddetto "cavallo di ritorno" - oppure sezionate e vendute a pezzi: una cinquantina di cittadini infatti sono indagati per ricettazione perché si sono approvvigionati di parti di ricambio dal circuito dei ladri/rapinatori.

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©