Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La polizia ha sequestrato tre quadri a Poggiomarino

Giro di opera d'arte rubate: due persone denunciate


Giro di opera d'arte rubate: due persone denunciate
19/11/2009, 19:11

TORRE DEL GRECO - Due persone denunciate per ricettazione e tre quadri sequestrati. Questo il bilancio di un'operazione effettuata nella giornata di oggi dagli uomini del commissariato di polizia di Torre del Greco.
Dietro il sequestro, potrebbe dunque esserci un giro di opere d'arte rubate. L'operazione è scattata nella tarda mattinata quando i poliziotti erano impegnati in una serie di normali controlli sul territorio vesuviano.
Nell'ambito delle verifiche effettuate si è deciso di perquisire un appartamento di Poggiomarino. All'interno dell'abitazione, intestata a M.Z. di 25 anni, sono stati rinvenuti alcuni quadri la cui provenienza è stata giudicata sospetta. In particolare l'attenzione della polizia si è soffermata su tre tele: un quadro raffigurante un busto di Gesù inciso in legno; un altro su cui sono dipinti un violino e uno spartito; e una stampa incisa a torchio raffigurante un uomo e una donna tra pecore.
Ad insospettire le forze dell'ordine il fatto che la 25enne non sapesse fornire l'esatta provenienza delle tre opere. La donna, inoltre, non è un volto sconosciuto per la giustizia: la 25enne infatti risulta avere dei precedenti penali legati proprio al mondo della ricettazione. Anche per questo, gli agenti torresi hanno deciso di sequestrare i quadri rinvenuti all'interno dell'appartamento di Poggiomarino, quasi certamente di provenienza illecita, per effettuare ulteriori controlli.
La 25enne e V.M. di 47 anni, conoscente della donna e presente nell'abitazione al momento della perquisizione, sono stati dunque denunciati in stato di libertà. I due, in concorso tra loro, sono accusati del reato di ricettazione.
Le indagini sul caso effettuate dalla polizia di Torre del Greco, sono coordinate dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata

Commenta Stampa
di Elisa Scarfogliero
Riproduzione riservata ©