Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Giugliano: in nottata blitz della polizia municipale allo Stir


Giugliano: in nottata blitz della polizia municipale allo Stir
29/06/2011, 15:06

In nottata blitz della Polizia Municipale diretti dal Comandante Antonio Baldi, con la presenza del funzionario De Stefano del settore ecologia, allo stir di Giugliano per il rispetto dell’ordinanza del Sindaco Pianese.
Gli agenti della municipale hanno presidiato l’area dello stir di Giugliano facendo rispettare l’ordinanza del Sindaco Pianese che impone alla Sap.Na, quale gestore dell’impianto Stir di Giugliano di accogliere il conferimento allo stabilimento de equo dei rifiuti solidi urbani raccolti sul territorio comunale nella misura di 200 tonnellate pro die per lo smaltimento della produzione giornaliera, altrettante 200 pro die per lo smaltimento di quanto giacente fino alla normalizzazione del servizio di igiene urbana. Che tali conferimenti avvengano con priorità assoluta nell’arco delle 24 ore.
“ Abbiamo un territorio invaso dai rifiuti – afferma il Sindaco Pianese – sono circa 2000 tonnellate per strada, la cittadinanza è esasperata, c’è chi dà numeri a caso, la realtà è diversa. Non consentirò che la mia Città diventi lo sversatoio di nessuno, la priorità è per i rifiuti di Giugliano, comunque faremo valere le nostre ragioni anche a costo di far presidiare dalla polizia municipale h24 l’area dello stir di Giugliano per far rispettare tale Ordinanza”.
Tale ordinanza è stata necessaria in quanto il regolare ciclo dei RSU sul territorio della Provincia di Napoli è stato seriamente compromesso dal discontinuo funzionamento del termovalorizzatore di Acerra, dalla mancata evacuazione dei rifiuti tritovagliati accumulati all’interno dei tre impianti STIR, in particolare di quello di Giugliano, dalle ulteriori recenti difficoltà della Regione Campania ad organizzare il conferimento dei rifiuti presso impianti extra regionali. Questa situazione ha determinato un accumulo di rifiuti non smaltiti, generando un estremo degrado ambientale ed una pericolosità evidente di natura igienico sanitaria con pericolo per la salute pubblica, considerate anche le condizioni climatiche dettate dall’incipiente stagione estiva. La stessa criticità ha determinato insofferenza tra la popolazione con notevole pericolo di ordina pubblico nonché per la viabilità pedonale ed auto veicolare. L’Amministrazione, dal canto suo, ha messo in atto misure per la disinfestazione dei cumuli per fronteggiare eventuali epidemie, insufficienti a fronteggiare le dimensioni del fenomeno che si incrementa quotidianamente.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©