Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Giugliano, rapina “con filo di banca”

Carabinieri individuano e arrestano malfattore

Giugliano, rapina “con filo di banca”
06/09/2013, 09:41

GIUGLIANO - I carabinieri della stazione di Giugliano in Campania insieme a colleghi della tenenza di Marano di Napoli hanno dato esescuzione a un’ordinanza di custodia cautelare emessa il 30 agosto dal gip di Napoli che ha disposto la custodia in carcere per rapina di Brando Girolamo, 27enne, residente a Marano in via De Biase, già noto alle ffoo.
Nel corso di attività investigativa i cc della stazione di Giugliano hanno accertato che il 25 luglio, a Giugliano, armato di pistola e con il volto parzialmente coperto da un cappellino si era fatto consegnare da un operaio 54enne del luogo la somma di 3.000 euro in denaro contante appena prelevata dalla “Banca popolare di Novara” sul Corso Campano.
Nonostante il cappelino calzato al momento della rapina, il malvivente e’ stato individuato grazie a una buona descrizione della vittima, che ha permesso agli investigatori di restringere il novero dei sospettati con l’ausilio del sistema informatico “weblase”, in uso all’arma.
Dopo le formalità di rito il 27enne e’ stato tradotto nella casa circondariale di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©