Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Vermont al primo posto tra gli Stati più in salute

Gli americani vivono più a lungo, ma con abitudini malsane


Gli americani vivono più a lungo, ma con abitudini malsane
11/12/2012, 19:27

NEW YORK - Gli americani vivono più a lungo, ma la diffusione di abitudini malsane potrebbe minacciare la qualità della loro vita. Secondo i dati del report annuale America's Health Rankings, un'indagine che misura la salute generale negli Stati Uniti, mentre i decessi dovuti a tumori e malattie cardiache risultano in calo, sarebbero in aumento le malattie croniche legate all'alta percentuale di obesità, diabete, pressione alta e vita sendentaria. Secondo lo studio l'aspettativa di vita media per un uomo americano è di circa 75 anni, con le morti premature diminuite del 18 per cento dal 1990. A determinare un calo dei decessi legati a malattie cardiache e tumori, sono i progressi in campo medico, utili anche a garantire la longevità dei 66 milioni di obesi che si contano negli Stati Uniti, che rappresentando quasi il 30 per cento della popolazione risultano più numerosi degli abitanti del Regno Unito. L'annuale America's Health Rankings indica anche la classifica degli Stati americani più sani: quest'anno, per la sesta volta consecutiva, il Vermont si posiziona al primo posto, seguito dalle isole Hawaii. New Hampshire, Massachusetts e Minnesota sono rispettivamente al terzo, quarto e quinto posto, mentre West Virginia, Arkansas, Mississippi e Louisiana chiudono la graduatoria. L'analisi ha tenuto conto di 24 fattori, tra cui l'abuso di alcol e tabacco, le malattie infettive, il tasso di criminalità e l'esercizio fisico.

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©