Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Accusati di omicidio colposo per 8 morti causa amianto

Grandi Motori di Trieste, indagati 4 dirigenti

I Casi a Trieste dal 1971 al 2000

Grandi Motori di Trieste, indagati 4 dirigenti
15/01/2013, 11:35

TRIESTE  - Sono in corso,  da parte della  Procura della Repubblica,    indagini su otto decessi per mesotelioma pleurico di lavoratori della Grandi Motori di Trieste.

Le notifiche di conclusioni indagini (secondo quanto si apprende dall’agenzia di stampa ANSA)  sono andate a 4 ex dirigenti, indagati per omicidio colposo e cooperazione colposa. Le esposizioni a amianto vanno dal 1971 al 2000.

 Gli indagati sono il direttore generale della Grandi Motori (GMT) negli anni dal 1970 al 1977, il presidente e amministratore delegato della Grandi Motori dal 1977 al 1984, il direttore generale e amministratore delegato di Fincantieri (Divisione Grandi Motori) dal 1984 al 1992 e un membro del consiglio di amministrazione di Fincantieri dal 1984 al 1994.

 La Procura contesta ai quattro di non aver posto in essere misure per la sostituzione dell'amianto, di non aver dotato gli ambienti di lavoro di impianti fissi e mobili per l'aspirazione e di non aver posto l'amianto in ambienti separati. Ancora, ai lavoratori non sono state date informazioni sui pericoli e nemmeno fornite le mascherine.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©