Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Continua l'inchiesta della Procura su Bagnoli Futura

Graziano ascoltato dai giudici su Bagnoli


.

Graziano ascoltato dai giudici su Bagnoli
16/11/2011, 15:11

NAPOLI - Prima avvisaglia giudiziaria per il numero uno degli industriali partenopei Graziano che è anche amministratore di ACEN la societá che dovrá gestire le regate campane dell'America's cup. I giudici della Procura hanno ascoltato Graziano come persona informata dei fatti, sulla spinosa questione della colmata a mare. Un'azione preventiva quella dei magistrati, all'indomani del patto istituzionale contro le infiltrazioni nell'ambito dei big events partenopei. Già durante la presentazione delle regate a Castel dell'ovo, Graziano aveva glissato ai nostri microfoni sui lavori di adeguamento dell'area ex italsider, barricandosi dietro un laconico e inveritiero "i lavori procedono speditamente", ora non ha scappatoie mediatiche per evitare le domande dei giudici, anche in considerazione dello stato di abbandono nel quale versa l'ex area industriale, fiore all'occhiello della ricchezza e del benessere degli anni '60. Questo ultimo atto della procura napoletana parte da una indagine su BagnoliFutura e sull'accusa di omessa bonifica dell'ex acciaieria. Attualmente i sostituti De Chiara e Greco, mirano a comprendere il come è stato investito il fiume di denaro pubblico che doveva servire a riqualificare un'area dalle molteplici potenzialità. E' bastato dunque poco per dare l'imput ai PM Buda e Bisceglia per puntare i riflettori sul numero 1 di ACN. Noi della Julie leggiamo questa situazione come un avvertimento velato  al buon Graziano che, persona intelligente, ha sicuramente afferrato il concetto e riavvolto il gomitolo delle sue competenze.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©