Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Botta e risposta tra il Pd e il comico genovese

"Grillo incassò 10 milioni in nero". "Falso, io querelo"


'Grillo incassò 10 milioni in nero'. 'Falso, io querelo'
30/08/2012, 11:59

Continua il botta e risposta tra Beppe Grillo e il Pd. Dopo l'attacco di ieri del comico, che aveva accusato il Pd di aver usato per la festa i soldi pubblici e Benigni di aver accettato soldi di provenienza ignota dal Pd, questa mattina è arrivata la risposta di Giovanni Guerisoli, sindacalista ed attivista del Pd. Il quale ha riferito - intervistato dal programma radiofonico "La zanzara" - di un episodio che riguarda il comico: "Ma il Beppe Grillo che attacca Roberto Benigni perché profumatamente pagato per andare alla festa del Pd, sarà mica lo stesso Beppe Grillo che per uno spettacolo del 1999 ci chiese 10 milioni di lire, da pagarsi rigorosamente in nero, senza fattura? Accettammo di pagarglieli, li prese personalmente, ma poi per noi fu durissima giustificare quell'uscita". 
La risposta è arrivata con un Twitter del comico: "L'accusa mossami da Giovanni Guerisoli sui 10 milioni cash in nero è totalmente infondata. Sarà querelato dai miei avvocati al più presto". 
 Vedremo chi ha ragione. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©