Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I sicari erano travestiti da poliziotti

Guatemala, sette morti durante sparatoria in una clinica

Il raid mirava ad eliminare un trafficante di droga

Guatemala, sette morti durante sparatoria in una clinica
23/11/2012, 10:34

GUATEMALA – Sette persone morte. E’ questo il bilancio di una sparatoria, avvenuta in una clinica privata in Guatemala. A sparare sono stati alcuni uomini, travestiti con le divise della polizia e armati di fucili d'assalto Ak-47.

Il raid mirava ad eliminare un trafficante di droga, Jairo Orellana, che però è riuscito a fuggire senza essere colpito. I sicari hanno ucciso sei guardie del corpo di Orellana e un addetto alla sicurezza della clinica. Poi si sono dati alla fuga a bordo di cinque auto sportive.

I funzionari di polizia hanno reso noto che una delle vittime era un uomo originario di Alta Verapaz, una provincia rurale a circa75 chilometria nord della capitale, dove il governo ha dichiarato lo stato d'assedio nel dicembre del 2010 con la sospensione dei diritti costituzionali. L’obiettivo è quello di cercare di strappare il controllo del territori al potente cartello della droga messicano dei Los Zetas.

Negli ultimi mesi bande di narcotrafficanti messicani hanno esportato i loro traffici criminali anche in altre zone dell'America Centrale, al fine di portare clandestinamente la cocaina del Sud America verso gli Stati Uniti.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©