Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I malviventi portavano le società vittime al fallimento

Guidonia, arrestati 13 truffatori della banda "Malafemmina"


Guidonia, arrestati 13 truffatori della banda 'Malafemmina'
04/05/2011, 19:05

ROMA - Accusati di associazione per delinquere, bancarotta fraudolenta, estorsione, truffa aggravata, ricettazione e circonvenzione di incapace, 13 persone sono state arrestate tra Guidonia, Napoli e Avellino. La dinamica delle truffe era di farsi nominare in un primo momento nei consigli di amministrazione delle società vittime e successivamente portarle al fallimento dopo averle "spolpate". La banda dei truffatori è stata sgominata grazie all'operazione battezzata "Malafemmina". Alcune intercettazioni infatti ricordano una scena del film con Totò e Peppino. I malviventi individuavano le società in difficoltà finanziarie, che venivano acquisite ed intestate ad un prestanome con la promessa di salvare la società dalla bancarotta. Ma in seguito venivano prosciugate le risorse in cassa fino a portare la società in fallimento. Ma questa era soltanto una delle mosse della banda della Malafemmina che è riuscita a truffare ben 70 aziende per un bottino di tre milioni di euro.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©