Cronaca / Sesso

Commenta Stampa

Ma lui respinge le accuse e si dichiara innocente

Ha violentato una minorenne per 10 anni, arrestato sindaco del riminese


Mario Fortini, sindaco di Casteldelci
Mario Fortini, sindaco di Casteldelci
04/12/2012, 11:00

CASTELDELCI (RIMINI) - Mario Fortini, sindaco di Casteldelci, comune in provincia di Rimini, è stato posto agli arresti domiciliari per l'accusa di violenza sessuale aggravata su minorenne e detenzione di materiale pedopornografico. 
Le indagini erano iniziate lo scorso agosto quando sono emersi i primi sospetti sul sindaco - leghista, ma eletto con una lista ciovica, come sempre succede nei paesi così piccoli - per i presunti abusi su una quindicenne. A settembre sono scattate le perquisizioni e i sequestri di cellulari, computer e altri supporti di memoria. Esaminando i quali gli investigatori avrebbero trovato le immagini pedopornografiche per cui è indagato.
Le successive indagini hanno portato ad appurare che gli abusi sarebbero incominciati quando la minorenne aveva intorno ai 4-5 anni e sarebbero proseguiti ininterrottamente fino alla scorsa estate; il tutto quasi sempre a casa del primo cittadino.
Fortini sulla vicenda si espresse a novembre, sui social network, dicendo: "Non sono un tipo che molla, soprattutto quando mi sento perfettamente a posto con la coscienza. Ho piena fiducia nella giustizia".
E così ora Fortini è rinchiuso nella sua abitazione, con divieto di contattare, con qualsiasi mezzo, anche telematico, dei minorenni.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©